Home » Sentenze » Cassazione SU n. 10702/2017 pubblicata il 3 maggio 2017 (chiara indicazione del fatto controverso)

Cassazione SU n. 10702/2017 pubblicata il 3 maggio 2017 (chiara indicazione del fatto controverso)

Per i ricorsi avverso sentenza depositata anteriormente al 4 luglio 2009, risulta ancora applicabile, ratione temporis, l’art. 366 bis c.p.c., e non l’art. 360, 10 comma, n. 5 c.p.c., che prevede, che il motivo, debba contenere, a pena d’inammissibilità, la chiara indicazione del fatto controverso e decisivo per il giudizio in relazione al quale la motivazione si assume omessa o contraddittoria, ovvero le ragioni per le quali la dedotta insufficienza della motivazione la rende inidonea a giustificare la decisione.

Questo contenuto è riservato agli utenti iscritti. Se sei un utente già registrato, fai il LOGIN.
I nuovi iscritti possono registrarsi usando il modulo in fondo alla pagina.

Existing Users Log In
   
New User Registration
*Campo obbligatorio

Notizie su giuseppe

Dottore Commercialista, Revisore Contabile, Consulente Tecnico del Tribunale di Paola (Cs). Iscritto all’Ordine dei Commercialisti di Paola dal 2002.

TI potrebbe interessare:

Commissione Tributaria provinciale Milano, Sezione 11 Sentenza 6 dicembre 2017, n. 6797

Prescrizione quinquennale cartella di pagamento relativa a IRPEF-IRAP-IVA (0) Stampa - PDF Correlati Questo contenuto ...

Comm. Trib. Reg. per la Campania – Sezione/Collegio 11 – Sentenza del 09/11/2017 n. 9515

Con l’impugnata sentenza la C.T.P. di Napoli rigettava il ricorso proposto dalla Srl — avverso la ...

Cassazione Civile Ord. Sez. 6 Num. 20672 Anno 2017

Il formato dell’atto del processo in forma di documento informatico è regolato, in via di ...