Home » Normativa e approfondimenti

Normativa e approfondimenti

Approfondimenti normativi e giurisprudenziali

Reclamo e Mediazione: Dal 1 Gennaio 2018 la soglia sale a 50.000 Euro

Con l’art. 10 del D.L. n. 50/2017 (pubblicato nella GU Serie Generale n. 95 del 24-4-2017 – Supplemento Ordinario n. 20, il Decreto Legge n. 50/2017, il legislatore ha aumentato da 20.000 a 50.000 euro il valore della lite al di sotto del quale è obbligatorio il reclamo-mediazione, nell’ambito del processo tributario.

Leggi di più »

(654)

La notifica dell’appello

L’appello, ai sensi dell’art. art. 17 co. 3 del DLgs. 546/92,  va notificato con riferimento all’elezione di domicilio o alla dichiarazione di residenza evincibili dagli atti di primo grado, ferma restando la validità della notifica in mani proprie, a meno che il domicilio non sia variato, con comunicazione alle altre parti e alla segreteria. L’appello è proposto (nelle stesse forme del ricorso alla Commissione tributaria provinciale), nei confronti di tutte le parti che hanno partecipato al giudizio di primo grado e deve essere depositato, entro trenta giorni dalla proposizione, nella segreteria della Commissione tributaria regionale adita. Leggi di più »

(697)

La prescrizione del bollo auto (Cotrufo – Maviglia)

L’Art. 5 del Decreto Legge n. 953 del 30-12-1982, così come modificato dall’art. 3 del Decreto Legge n. 2 del 6-01-1986 convertito nella Legge n. 60 del 07-03-1986, stabilisce che l’azione dell’Amministrazione finanziaria per il recupero delle tasse dovute dal 01 gennaio 1983 per effetto dell’iscrizione dei veicoli o autoscafi nei pubblici registri (cosiddetto “bollo auto”) e delle relative penalità si prescrive con il decorso del terzo anno successivo a quello in cui doveva essere effettuato il pagamento.

Leggi di più »

(229)

La produzione di nuovi documenti in appello

Secondo il consolidato orientamento della Corte di cassazione e quello prevalente della giurisprudenza di merito, l’art. 58 del D.Lgs. n. 546/1992, a differenza di quanto previsto per il processo civile, consente alle parti di produrre anche nel giudizio di appello, entro il termine perentorio di venti giorni liberi prima della data di trattazione e con l’osservanza delle formalità di cui all’art. 24, comma 1, nuovi documenti.

Leggi di più »

(240)