Home » Normativa e approfondimenti

Normativa e approfondimenti

Approfondimenti normativi e giurisprudenziali

La Guardia di Finanza introduce l’autotutela anche per i verbali di verifica e di constatazione

La circolare Gdf 1/2018, in vigore dal 1 gennaio 2018, affronta con significative innovazioni il tema dell’autotutela [1], che notoriamente consente il riesame (mediante modifica, annullamento ed eventuale sostituzione) dell’atto amministrativo e tributario emanato dalla Pubblica Amministrazione, e che risulti, per qualsiasi motivo, illegittimo o comunque infondato.

Leggi di più »

(345)

Reclamo/mediazione dal 1 gennaio la soglia sale a 50 mila euro

Per gli atti notificati (rectius ricevuti dal contribuente) a partire dal 1° gennaio 2018 la soglia per il reclamo/mediazione sale ad Euro 50.000.

Leggi di più »

(320)

Compensazione dei debiti d’imposta in accollo: per l’Agenzia Entrate, da oggi è sanzionabile

L’Agenzia delle Entrate ha emanato la risoluzione n.140/E del 15 novembre 2017 nella quale indica gli aspetti dell’estinzione del debito d’imposta nei casi di accollo.

Leggi di più »

(467)

La notifica dell’appello

L’appello, ai sensi dell’art. art. 17 co. 3 del DLgs. 546/92,  va notificato con riferimento all’elezione di domicilio o alla dichiarazione di residenza evincibili dagli atti di primo grado, ferma restando la validità della notifica in mani proprie, a meno che il domicilio non sia variato, con comunicazione alle altre parti e alla segreteria. L’appello è proposto (nelle stesse forme del ricorso alla Commissione tributaria provinciale), nei confronti di tutte le parti che hanno partecipato al giudizio di primo grado e deve essere depositato, entro trenta giorni dalla proposizione, nella segreteria della Commissione tributaria regionale adita. Leggi di più »

(2594)

La prescrizione del bollo auto (Cotrufo – Maviglia)

L’Art. 5 del Decreto Legge n. 953 del 30-12-1982, così come modificato dall’art. 3 del Decreto Legge n. 2 del 6-01-1986 convertito nella Legge n. 60 del 07-03-1986, stabilisce che l’azione dell’Amministrazione finanziaria per il recupero delle tasse dovute dal 01 gennaio 1983 per effetto dell’iscrizione dei veicoli o autoscafi nei pubblici registri (cosiddetto “bollo auto”) e delle relative penalità si prescrive con il decorso del terzo anno successivo a quello in cui doveva essere effettuato il pagamento.

Leggi di più »

(278)