Home Tributario Illegittima la cartella notificata via pec in formato “.pdf”

Illegittima la cartella notificata via pec in formato “.pdf”

533
0
Illegittima-la-cartella-notificata-via-pec-in-formato-'.pdf'-iltuotributarista

Ai sensi degli artt. 20, co.2 e 71, d.lgs. 82/2005, la notificazione per posta elettronica certificata della cartella di pagamento in formato “.pdf”, senza l’estensione c.d. “.p7m”, non è valida con la conseguenza che è illegittima l’intera cartella impugnata allegata alla pec.

A pronunciarsi sull’argomento è ancora una volta la Ctp di Milano con la sentenza n. 3023/2017 depositata il 26 aprile 2017.

Motivazioni

Detta estensione garantisce (riferendosi all’estensione .p7m), precisano i giudici milanesi, da un lato, l’integrità ed immodificabilità del documento informatico e, dall’altro, quanto alla firma digitale, l’identificabilità del suo autore e conseguentemente la paternità dell’atto.

In difetto di detta estensione del file, la notificazione per posta elettronica certificata della cartella non è valida con illegittimità derivata della stessa cartella (CTP Milano, sez. I, sent. n. 1023 del 13.12.2016 dep. 3.2.2017).

Print Friendly, PDF & Email

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.