Home Anatocismo, Usura, Lavoro e contribuzione Interessi moratori – superamento tasso soglia – gratuità del mutuo

Interessi moratori – superamento tasso soglia – gratuità del mutuo

36
0
Interessi-moratori---superamento-tasso-soglia---gratuità-del-mutuo-iltuotributarista

La nullità della clausola degli interessi moratori per superamento del tasso soglia travolge anche la clausola che fissa gli interessi corrispettivi, determinando così la gratuità del mutuo.

Questa la tesi della Corte di Appello di Bari Sentenza n. 990 del 04/06/2018

“in tema di contratto di mutuo l’art 1 della l. n. 108 del 1996, che prevede la fissazione di un tasso soglia al di là del quale gli interessi pattuiti debbono essere considerati usurari, riguarda sia gli interessi corrispettivi che quelli moratori” (Cas. Civ. Sez. 6 – 1, ordinanza n.5598 del 06/03/2017).

Tale principio è stato poi ribadito dalla successiva ordinanza n. 23192/2017 con cui la S.C. ha affermato: “è noto che in tema di contratto di mutuo. l’art. 1 della l. n. 108 del 1996, che prevede la fissazione di un tasso soglia al di là del quale gli interessi pattuiti debbono essere considerati usurari, riguarda sia gli interessi corrispettivi che quelli moratori (Cass. 4 aprile 2003. n. 5324).

Ha errato, allora, il tribunale nel ritenere in maniera apodittica che il tasso di soglia non fosse stato superato nella fattispecie concreta, solo perché non sarebbe consentito cumulare gli interessi corrispettivi a quelli moratori al fine di accertare il superamento del detto tasso (cass. ord. 5598/2017; con principio già affermato da Cass. 14899/2000)”.

Grazie a Associazione CONTRIBUENTEWEB per la segnalazione.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.