Home Formulari Istanza di mediazione tributaria

Istanza di mediazione tributaria

25
2

Dati identificativi, domicilio fiscale, Codice fiscale, PEC del ricorrente

Dati identificativi, domicilio fiscale, Codice fiscale, PEC del difensore eventualmente nominato

contro

avviso di accertamento, iscrizione a ruolo, diniego di rimborso, ….. n. ………. notificato in data __/__/___, emesso dall’Ente………………..

per far valere i fatti, i motivi e le richieste di seguito riportati

CHIEDE

che l’Ente …………………. accolga in via amministrativa le richieste nel medesimo ricorso formulate.

Valore ai fini dell’art. 17-bis del D. Lgs. n. 546/92: € …………………………………..

Formula altresì proposta di mediazione fondata sui seguenti

MOTIVI

(elenco delle motivazioni addotte dal contribuente)

Per quanto esposto, la pretesa verrebbe a essere così rideterminata:

– imposta: € ………………………………….;

– interessi: € ………………………………….;

– sanzioni: € ………………………………….;

Comunica, in ogni caso, la sua disponibilità a valutare in contraddittorio la mediazione della controversia.

Per l’invito al contraddittorio, le comunicazioni e le notificazioni relative al presente procedimento, si indicano uno o più dei seguenti recapiti:

Riferimento…………………………………………………….

via ……………………………………………, città …………………………….,

PEC:…………………………………………………………………,

telefono/ fax/ email ………………………………………………..,

Si allegano i seguenti documenti, richiamati nel ricorso:

(elenco dei documenti allegati dal contribuente)

Luogo e data …………………………………

Firma……………………………………

Procura Speciale: Delego a rappresentarmi e difendermi nel presente procedimento, in ogni sua fase, stato e grado, _____________, con ogni facoltà di legge, incluse quelle di proporre reclamo e di mediare ai sensi dell’art. 17-bis del D.Lgs. n. 546/92, trattare, comporre, conciliare, transigere, rinunciare agli atti e accettare rinunzie, farsi sostituire. Eleggo domicilio, anche per le notificazioni relative al procedimento di reclamo e mediazione, presso __________.

Luogo e data …………………………………         Firma ……………………………………………….

 

2 Commenti

  1. Non va bene. L’atto va intestato alla Commissione Tributaria Competente, e deve contenere anche le domande giudiziali proposte alla Commissione Tributaria.
    Perché se entro 90 giorni dalla notifica allUfficio Fiscale questo non dà alcuna risposta, l’atto deve poter essere depositato, così com’è, come ricorso nella Segreteria della Commissione Tributaria.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.