Home Formulari Ricorso contro un avviso di accertamento induttivo a seguito di omessa presentazione...

Ricorso contro un avviso di accertamento induttivo a seguito di omessa presentazione della dichiarazione dei redditi

776
0

Alla Commissione Tributaria Provinciale

di […..]

OGGETTO: Imposte sui redditi. Ricorso contro avviso di accertamento.

RICORSO

  Il/La sottoscritt[…..][…..], nat[…..] a […..], il […..], residente in […..] via […..], c.a.p. […..], codice fiscale […..]

contro

l’Ufficio di […..]

per l’impugnativa

dell’avviso di accertamento n […..] del […..] notificato il […..] con il quale l’Ufficio ha accertato induttivamente redditi d’impresa per euro […..] per l’anno […..]

RILEVATO

– che per l’anno in esame non è stata presentata la dichiarazione dei redditi;

– che l’Ufficio ha determinato il reddito sulla base della presunzione di redditività […..] per cento sui ricavi lordi;

RICORRE

per i seguenti motivi:

in via principale, per la carenza di motivazione dell’avviso stesso;

l’Ufficio può infatti procedere all’accertamento d’ufficio con i limiti e le condizioni previste dall’art. 41 del D.P.R. n. 600/1973;

l’articolo in esame dispone che gli Uffici delle imposte procedono all’accertamento d’ufficio nei casi di omessa presentazione della dichiarazione o di presentazione di dichiarazioni nulle;

in tali casi l’Ufficio determina il reddito complessivo del contribuente sulla base dei dati e delle notizie comunque raccolti o venuti alla sua conoscenza, con facoltà di avvalersi anche di presunzioni e di prescindere dalle eventuali scritture contabili del contribuente ancorché regolarmente tenute;

la mancata presentazione della dichiarazione dei redditi non autorizza l’Ufficio però ad accertare redditi che non sono stati conseguiti, indipendentemente dal ricorso, consentito dalla legge, al metodo induttivo;

occorre precisare che non è oggetto di contestazione l’omessa presentazione della dichiarazione, ma piuttosto il fatto che i redditi accertati induttivamente dall’Ufficio in realtà sono inesistenti;

l’Ufficio non si è preoccupato di appurare se ci sia stata o meno redditività ed eventualmente in che misura; l’omessa presentazione della dichiarazione dei redditi non legittima l’Ufficio a presumere immotivatamente l’esistenza di un reddito, dovendosi necessariamente riferire a tutti i dati e a tutte le notizie disponibili;

se è vero che l’inesistenza di redditi non fa venir meno l’obbligo della dichiarazione, è anche vero che l’omissione della medesima non crea di per sé redditi imponibili;

la mancata presentazione della dichiarazione non consente di derogare al criterio fondamentale secondo cui l’imposizione fiscale deve corrispondere ed essere proporzionale alla capacità contributiva del contribuente;

anche la Commissione Tributaria Centrale (decisione n. 7757 del 28 novembre 1990, Sez. VIII) ha confermato che, in caso di omessa presentazione della dichiarazione, ci si deve necessariamente riferire, nella ricostruzione induttiva, a tutti i dati e tutte le notizie disponibili, i quali possono condurre a determinare una insussistenza di redditi, soprattutto quando tale risultato risulta suffragato da una contabilità regolarmente tenuta;

in via secondaria, si chiede che nella determinazione del reddito del sottoscritto per l’anno […..] si tenga conto dei seguenti elementi: […..]

Per questi motivi e con riserva di produrre memorie e documenti il sottoscritto

CHIEDE

– in via principale, che codesta Commissione voglia disporre l’annullamento dell’avviso di accertamento;

– in via subordinata, che nella determinazione del reddito relativo all’anno […..] si tenga conto delle argomentazioni e delle circostanze sopra esposte.

Con vittoria di spese, competenze ed onorari.

* * *

Il presente ricorso è redatto in duplice esemplare di cui l’originale viene consegnato all’Ufficio di […..] e copia conforme alla Commissione Tributaria Provinciale di […..]

Si allega la seguente documentazione:

1) copia dell’avviso di accertamento impugnato;

2) […..]

  […..]

  […..]

PROCURA

Il contribuente […..] delega a rappresentarlo e a difenderlo in ogni fase e grado del presente giudizio […..] abilitato al patrocinio ai sensi di legge, conferendogli ogni e più ampio potere ivi compresa la facoltà di proporre conciliazione, di farsi sostituire e rinunciare al ricorso, ed elegge domicilio fiscale presso lo studio di quest’ ultimo, sito in […..]

  […..]

  […..]

È autentica

  […..]

ATTESTAZIONE DI CONFORMITA’

Il difensore attesta ai sensi dell’art. 22, comma 3, D.Lgs. n. 546/1992 che il presente ricorso è conforme all’originale consegnato in data […..] a […..]

  […..]

  […..]

Ai sensi dell’art. 14 del D.P.R. 30 maggio 2002, n. 115 (Testo Unico delle “disposizioni legislative e regolamentari in materia di spese di giustizia”), si dichiara che il valore del presente procedimento è superiore a euro […..] ed inferiore a euro […..]

[…..]

Si precisa che il numero di fax cui è possibile inviare le comunicazioni di cancelleria è […..] e che l’indirizzo di posta elettronica certificata è […..]

[…..]

Ricorso contro un avviso di accertamento induttivo a seguito di omessa presentazione della dichiarazione dei redditi

Print Friendly, PDF & Email

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.